locandina
Se digitate le parole Home restaurant sul web verrà fuori un sacco di roba. Il cibo, l’accoglienza, la buona chiacchiera e il buon bere, sono le uniche armi da affilare, in questo momento, per fronteggiare la crisi. Ma anche per viaggiare, incontrare persone, vivere esperienze culinarie. Debutta a Palermo ‘A me casa, un’espressione dialettale che significa proprio: a casa mia.

Dove si mangia meglio se non a casa propria? Il tam tam, per gli avventori degli home restaurant viaggia sul web, dove, se non nei social, si cercano complici per un evento conviviale? Magari su Facebook dove già si postano foto di pranzi e cene.

L’home restaurant, è una cena in cui si decidono menu, si architetta dall’antipasto al dolce, si preparano piatti succulenti, che si condivide con estranei, stranieri, amici virtuali, dividendo spese e desco.

In pratica è una casa privata che diventa un ristorante dedicato, senza perdere la sua anima di focolare domestico, per i turisti un’esperienza affascinante. Qualcuno la definisce cena social.

‘A me casa, il primo Home restaurant di Palermo lo potete cominciare a studiare qui, se siete iscritti su Facebook, ma presto salperà per altre piattaforme. I piatti saranno scelti rigorosamente dalla tradizione sicula. Bisogna prenotarsi, la data del debutto è fissata per il 30 aprile.

COS’È “‘A ME CASA HOME RESTAURANT A PALERMO”

Nell’atmosfera accogliente di una casa siciliana un viaggio affascinante tra i sapori di una terra dove storie e leggende si fondono a una tradizione che abbraccia ormai culture differenti. Un percorso di condivisione attraverso colori e profumi che si intrecciano a racconti, dicerie, a immagini di luoghi dell’Isola spesso sconosciuti alle guide convenzionali. ‘A me casa è ritrovarsi a condividere il cibo della tradizione isolana in una casa di Palermo, e a studiare insieme itinerari siciliani originali e personalizzati, per un soggiorno da assaporare, scoprire e ricordare per sempre.

#CONDIVIDI!