rita-dalla-chiesa-638x425

La conosciamo tutti, ha allietato le tarde mattine, i primi pomeriggi pomeridiani con le diatibre legali portate davanti alle telecamere di Forum.

Lei è Rita Dalla Chiesa, e la sua vita è legata a filo doppio con quella della città di Palermo. Qui, in questi giorni, ha comprato casa. Molti diranno che è una notizia da poco, che siamo dei provinciali, che ci impressiona ad avere un Vip che ci sceglie, per l’aria, per il cielo e per il clima, invece per me non è proprio così poco importante. Lo vedo come un ricongiungimento. A Palermo, nel 1982, il padre di Rita Dalla Chiesa, veniva ucciso a colpi di Kalashnikov, era il prefetto di ferro: Carlo Alberto Dalla Chiesa, lui e la compagna, Emanuela Setti Carraro, vennero fermati da un commando di sicari assoldati dalla mafia. La foto, che li ritraeva riversi, nella piccola auto di lei, una A112, divenne un simbolo. Nel corso dei funerali del padre, come si legge dalle cronache, Rita pretese che fossero immediatamente tolte di mezzo le corone di fiori inviate dalla Regione Siciliana (all’epoca il presidente era Mario D’Acquisto) e depose sul feretro del padre il tricolore, la sciabola e il berretto della sua divisa da generale con le relative insegne. Ma ora, nell’animo di Rita Dalla Chiesa, Palermo è andata oltre, e  il suo ricordo non si è fermato a quell’attimo, in quella strada, ed è arrivato fino a Mondello. La sua scelta ce lo ribadisce. Palermo è bella, il mare è un dono. Il sole ci bacia la maggior parte del tempo. Rita lo sa, come noi ha visto la città da Monte Pellegrino.

 

 

“Spero di potere trascorrere molto del mio tempo libero in questo posto” ha dichiarato ai media. La Dalla Chiesa ha comprato una casetta di pescatori, proprio nella piazza di Mondello, fra gli scenari a cui i palermitani sono più affezionati, e dove anche alcune delle botteghe storiche sono agonizzanti. Chissà uno spiraglio di luce, ogni tanto..

L’architetto Riccardo Agnello che si occuperà della ristrutturazione ha fatto sapere: “Verranno ripristinati nella piccola casa, i colori bianco e azzurro tipici delle vecchie abitazioni dei pescatori”.

#CONDIVIDI!