crozze

Tempo di caldarroste, direte. Dalle nostre parti, vista la temperatura tropicale, non si direbbe. Tuttavia, clima torrido a parte, in Sicilia ci si prepara per l’attesissima festa dei Morti, ricorrenza che esige tutto un cerimoniale culinario a parte, almeno per quanto riguarda i “dolci”. Allora, come lasciarsi sfuggire le prelibatezze che questa festa così sentita in Sicilia ci invita ad assaggiare?

Tra le leccornie golose che entrano a far parte del tradizionale “Cannistru”, che si prepara tra la notte dell’1 e del 2 novembre, ci sono gli immancabili biscotti detti “Ossa o Crozzi ‘i Motti “(le ossa dei morti). Una mia zia materna li preparava secondo l’antica ricetta originale della bisnonna con degli ingredienti alquanto semplici e facilmente reperibili. Per preparare dei buoni biscotti Ossa dei Morti occorrono, infatti, 300 g di farina per dolci , 300 g di zucchero semolato, 6 gr. di chiodi di garofano in polvere, mezzo cucchiaino di cannella in polvere, 75 gr. di acqua.

Per quanto riguarda l’impasto è sufficiente che riscaldiate in un po’ d’acqua lo zucchero, fino ad ottenere uno sciroppo. Nel frattempo con una frusta elettrica o una pianeta frullate la cannella, la farina, i chiodi di garofano e lo sciroppo precedentemente preparato. Una volta ottenuto l’impasto, ponetelo in una terrina sul fuoco non molto vivo e mescolate, evitando di fare attaccare il composto al fondo.
Non appena vi sarete accorti che il composto risulta morbido, versatelo caldo su un ripiano infarinato, formando dei cilindri, anche irregolari,che taglierete poi a tocchetti. Coprite, dunque, i biscotti ottenuti con uno straccio e fateli riposare per 3-4 giorni. Fatto questo, riscaldate il forno a 180° e infornate i biscotti adagiandoli su un foglio di carta da forno. Fate cuocere per 10-15 minuti e trascorso questo tempo otterrete dei biscotti con una crosta bianchissima sopra, simile a un osso. Fate raffreddare e servite per la Festa dei Morti.

#CONDIVIDI!